ANOSS Magazine NEWS

La news letter viene aggiornata aperiodicamente - ANOSS Magazine: Copertine | Editoriali | Estratti

domenica 13 dicembre 2015

L'oroscopo di Loredana - DICEMBRE

«Non c’erano fiori, in alcun angolo dei cinque continenti, solo il monotono verde, dai toni freddi e scuri, di una vita vegetale che non aveva altri colori. Poi ebbe luogo un’esplosione violenta e silenziosa che durò milioni di anni. Segnò l’emergere delle angiosperme, le piante dotate di fiori. I fiori cambiarono la faccia del pianeta. Senza di loro non sarebbe mai comparsa la vita umana».
 Tratto dal saggio Come i fiori hanno cambiato il mondo, di Loren Eiseley.

Ai fiori, uno per segno, è dedicato l’oroscopo di dicembre

ARIETE: 21/3 – 20/4
Siete l’erica, col potere di scacciare tutto ciò che è negativo, specie ora che, con Urano trigono a Saturno al vostro Sole, spazzerete con ramoscelli di erica ogni ramo secco e chi ne porta un sacchetto con sé tiene alla larga gli spiritelli dispettosi. E’ noto che tra i rami di erica vivono le fate. Chi si addormenta sotto i suoi fiori, dalle fate può essere rapito. Siete sempreverde e con i fiori lilla, le vostre radici frantumano le rocce.

TORO: 21/4 – 20/5
Siete come il fiore dell’arancio, dal colore pallido e dalle infiorescenze fitte, col profumo delicato ma penetrante, intenso. Il vostro biancore di purezza è venusiano, risveglia e appaga tutti i cinque sensi. In questo mese avete dalla vostra parte Giove, che vi fa ritrovare la vigorosa morbidezza, riscoprendovi più golosi, edonisti e più ottimisti del solito. Venere opposta vi fa perdere l’equilibrio e quella tranquillità che è la vostra espressione dell’essere, con effetti dei fiori meno stimolanti e ancora non perfettamente afrodisiaci.

GEMELLI: 21/5 – 21/6
Siete la violacciocca rossa. Brillate anche tra le crepe dei muri, anche sulle ruspe a picco sul mare, perché il mondo fatto di muri piatti e freddi, uno a fianco all’altro, uno contro l’altro, non lo potete sopportare, specie ora che avete Nettuno, Giove e Saturno contro. Sembra non esserci via di uscita ma voi siete leggeri ed eterni ragazzini tanto che riuscirete a defilarvi dalle dura responsabilità. Siete sempre freschi e giovani nella forma, nel sentire e nel modo di pensare. Chiunque vi rinchiuda nel suo castello non sa che voi fuggirete scivolando giù da ogni torre, lasciandovi dietro scie di violacciocca.

CANCRO: 22/6 – 22/7
Siete come la rosa canina. Nascoste in un roveto di una strada di campagna che porta fuori dal tempo. Con Venere positiva bisogna faticare per arrivare al vostro cuore, l’intreccio di rami e ricordi, di spine e difese, vi ripara. Inestricabili. Siete amici solo della natura, degli uccellini teneri e innocenti, amiche solo delle chiocciole, che in mezzo a voi trovano rifugio. Solo per chi vi conosce davvero diventa una tisana magica e rilassante. Un bagno tonificante con la vostra essenza riporta in vita i poeti e i violinisti malinconici.

LEONE: 23/7 – 23/8
Siete la ginestra che si espande maestosa, senza chiedere aiuto, perché sapete come crescere, diventate appariscenti come una macchia gialla piena di luce, che non può non attirare mille sguardi. Siete sempre una meraviglia anche se Venere in questo mese vi volta le spalle. Leopardi recitava: Dove tu siedi, o fior gentile, e quasi i danni altrui commiserando, al cielo di dolcissimo odor mandi un profumo. Sentite l’arrivo dell’inverno, ma convincetevi che la primavera non è poi così lontana, per riprendervi in modo pieno e folgorante tutti i loro colori.

VERGINE: 24/8 – 22/9
Voi passate, quasi inosservati, come il calicanto, che in inverno espande il suo profumo più aromatico e dolce, specie ora con Giove nel vostro cielo, ancor di più fiorite mentre tutti gli altri fiori hanno dato tutto e cedono tristemente al calo della luce e al freddo. Nonostante siate poco appariscenti, umili e silenziosi, siete straordinariamente affascinanti. Chi si avvicina a voi si inebria di una buonissima fragranza e con quello stellium positivo dal Capricorno, siete più tranquilli e più gioiosi. Non subite nessun attacco, nemmeno dalle vanitose cocciniglie.

BILANCIA: 23/9 – 22/10
Siete una gardenia: bella, algida, elegante che pensa, riflette, medita e ragiona, sempre composta, anche con qualche timore di sbagliare. Siete come dei e tutti vi ammirano e vi vorrebbero mettere all’occhiello e mostrarvi al mondo. In questo mese di Dicembre, così ostico per voi, le vostre vibrazioni spirituali sono sopportate solo da pochi animi. State diventando inflessibilmente selettivi, poco elastici e molto giudicanti. Non perdete, tuttavia, la vostra eleganza e i vostri modi gentili di fare e di agire. Non sapete essere che galanti, nonostante tutto!

SCORPIONE: 23/10 – 22/11
Siete la bella di notte, quando tutti si mostrano, voi vi mostrate cercando il sole e la luce desiderandoli ardentemente. Vi defilate, fate andare avanti gli altri, aspettate che consumino le loro attese. Quando arriva il buio e la luce svanisce, voi vi presentate inesorabili. Vi schiudete all’imbrunire, attirando le farfalle notturne. La vostra parte sotterranea rimane vitale e attenta anche nel gelo dell’inverno. Per voi  si tratta di un finto gelo, perché Venere nel vostro segno riscalda i vostri cuori e i vostri sensi, mentre siete consapevoli che i fiori esploderanno, anche in più colori, quando il tempo giusto è già lì!

SAGITTARIO: 23/11 – 21/12
Siete la primula odorosa. Nonostante le ostili quadrature di Giove e Nettuno e con Saturno di transito nel vostro cielo, voi date gioia al cuore, non vi fate mai aspettare quando è il momento di fiorire. I vostri fiori deliziosi li disponete a ombrello, di color giallo-dorato o bianchi a macchie arancioni. Non avete alcuna intenzione di nascondervi, di celarvi, di mimetizzarvi tra i cespugli. Adesso Venere vi protegge, vi fa splendere nel vostro segno, dimenticando le ombre di Nettuno, l’insoddisfazione di Giove e le durezza di Saturno.

CAPRICORNO: 22/12 – 20/1
Siete l’elegante aquilegia. Si chiama così perché ricorda gli artigli di un’aquila, ma era anche chiamata “colombina” perché somiglia ad un gruppo di colombe. Voi siete aquile e colombe, invincibili e dolci, specie ora che Sole, Plutone e Mercurio nel vostro cielo vi consentono la coordinazione di forze fisiche, mentali ed emotive. I vostri fiori azzurro – violetti hanno speroni ritorti a uncino, per non farvi sfuggire dalla presa chi si china per amarvi e adorarvi.

AQUARIO:  21/1 – 19/2
Siete belli come il mirto. Quando diventate liquore, basta assaggiarvi leggermente per respirare meglio. Siete acqua degli angeli, aromatizzate le ore, quando queste passano insignificanti. Siete mirto sacro alla dea Afrodite, specie in questo mese, in cui Venere vi mette il muso, e voi, come la dea, vi coprite di mirto dopo essere uscite dalle onde, perché sapete quanto è potente tra la nudità della dea del femminile, che non ha mai peccato e nessuna colpa da coprire. Siete immacolati, cristallini ma anche insofferenti all’amore.

PESCI: 20/2 – 20/3
Siete un fiore acquatico, così com’è la vostra natura, una ninfea. Galleggiate, scivolate sull’acqua, con i transiti eccellenti di Venere, Sole, Plutone e Mercurio. Vi trovate a vostro agio anche in uno stagno o in un laghetto. Chi vi guarda pensa che apparteniate a un sogno tutto vostro, ma voi invece siete vivi, immersi nel reale ed essi rimangono incantati. Nonostante Giove opposto, voi donate benessere, lo sanno anche le ranocchie e i rospi che vi saltano vicino e anche le libellule in volo stazionario.



Nessun commento:

Posta un commento